lunedì 26 maggio 2008

No scie chimiche sulla mia città

Questo blog è dedicato a segnalazioni e testimonianze sul fenomeno delle scie chimiche in Italia. Per poter postare su questo blog è sufficiente indicare il proprio account blogger/google (l'indirizzo e-mail di registrazione) a



Chiunque può postare su questo blog, purché rispetti queste semplici direttive:

I titoli dei post devono contenere:
nome città + data ( e, se si vuole, il proprio nick)
(esempio: Roma - 25 maggio 2008 - di firmino99)
(esempio: Sinnai - 27 maggio 2008)

I post devono contenere:
- foto o video amatoriali di scie chimiche sulla propria città
(massima larghezza delle immagini: 480 px)
- alcuni dati (come: città, provincia, data e ora)
(Esempio: Sinnai, provincia di Cagliari, 27 maggio 2008 h 13:20)
- breve commento

I tag da utilizzare devono essere:
- scie chimiche
- nome regione
- proprio nick


Per ogni utente è consentito postare al massimo un post al giorno.


Non sono accettati segnalazioni di altro genere e commenti offensivi verso altre persone. Chi non rispetterà queste semplici regole verrà allontanato dalla community.

Il blog è sotto licenza CC - BY-NC-ND.
I contenuti di questo blog non possono essere utilizzati per scopi commerciali.
La distribuzione dei contenuti di questo blog è consentita a patto che:
- non vengano manipolati o alterati in alcun modo;
- venga citato il nome dell'autore e l'indirizzo funzionante (quindi con link attivo) dei post in questione.

Aderite numerosi, lo staff di sciechimiche.org.

5 commenti:

Ruben ha detto...

Cosa sono le scie chimiche?
Tutti noi abbiamo sempre visto delle scie in cielo lasciate dagli aeroplani, e ci è sempre stato detto che sono prodotte dalla condensa. In realtà, una setta segreta formata dalla Lobby Ebraica, l'Opus Dei e dalla CIA trama nell'ombra allo scopo di riempire i cieli di lineette bianche che si possono distinguere dalle normali linee bianche perché sono strane.

Ecco come riconoscere una scia chimica:

Vanno da una parte all'altra dell'orizzonte, quando gli aerei normali invece non attraversano l'orizzonte, ma si teletrasportano magicamente nella posizione desiderata.
Permangono nell'aria molte ore, mentre quelle normali dopo un po' lampeggiano e spariscono.
Se ne contano decine nello stesso tratto di cielo, mentre i normali aeroporti fanno partire due o tre aerei al giorno.
Formano dei reticoli, quando una legge speciale impedisce agli aerei di seguire rotte che si intersechino.
Appaiono molto spesso in questo decennio, quando è risaputo che dieci anni fa i voli aerei erano usati quanto adesso.
Si espandono, anche se tutti sanno che i gas e i vapori non possono mai cambiare forma o dimensione, specie se ad alta quota e sottoposti al vento
Vengono lasciate da misteriosi aerei senza insegne mentre chiunque, dal basso, può leggere la scritta "Alitalia" su un aereo che vola a migliaia di metri dal suolo. Inoltre Superman era lì e ha confermato.
Sono vistose, perché colorate artificialmente, infatti ogni cospiratore che si rispetti le colora per rendere ben visibile il piano nascosto che sta attuando. Inoltre gli agenti del complotto non possono farle di notte evitando di essere visti, perché non si abbronzerebbero ad alta quota come ora.
È dunque chiaro, oramai, che le scie chimiche sono una realtà di fatto. Ma andiamo avanti a svelare tutti gli elementi di questa oscura vicenda...

RDR

Luca ha detto...

Veramente simpatico,perchè non scrivi queste tue st....... da un'altra parte?
Contattami ti prego,la mia e-mail è ariselu@libero.it

xtravaned ha detto...

Chi è Ruben?
Tutti noi abbiamo sempre visto Ruben come il simpatico burlone che si aggira nel web, e ci è sempre stato detto che le sue stupide caz.... sono prodotte dalla condensa del suo alito fetilente. In realtà, una setta segreta formata dalla Lobby Ebraica, l'Opus Dei e dalla CIA trama nell'ombra allo scopo di riempire i cieli di prodotti chimici per vaporizzare le caz.... puzzolenti e ormai insopportabili di Ruben.

Ecco come riconoscere Ruben:

Va da una parte all'altra dell'orizzonte, quando le persone normali invece non attraversano l'orizzonte, ma si teletrasportano magicamente davanti a lui per prenderlo a calci nel c....
Il fetore ,provocato dalla perdità di liquidi del suo corpo rimane nell'aria molte ore, mentre la sua stupidità, menomale, dopo un po' lampeggia e sparisce per qualche istante.

polluce971 ha detto...

Scusate, sono nuovo di questo blog. Ho parecchie foto di scie chimiche su Genova in questi giorni.
Mi dite come faccio a postarvele? datemi una mano grazie...
P.S.: Qui a Genova si intensificano sempre piu', praticamente tutti i giorni per tutta la mattina è un via vai di scie chimiche.

Grazie.

Anonimo ha detto...

Anche io a Genova ne vedo tantissime, ne ho viste otto tutte insieme!!

A Perugia ne vedevo tante, tutti i giorni, e anche in Abruzzo, in particolare nella Valle Peligna!